Auguri! =)

4 commenti:

Tanti auguri per un Sereno Natale ed uno Splendido Anno Nuovo! =)

Un abbraccio
Froda

Leggi tutto...

Maglia Top-Down, cosa, come, perchè?

3 commenti:
Maglia Top-Down, cos'è?
L'ormai stranoto metodo di fare un maglione con i ferri circolari in un unico pezzo senza cuciture! =)
Come?
Con i ferri circolari, basta un minimo di dimestichezza con questi ed anche una alle prime armi come la sottoscritta è in grado di produrre un maglione in breve tempo!*
Perchè?
Beh... Perchè no? XD

Se volete sapere come fare vi lascio le istruzioni per l'uso che ho trovato sul web!
La prima in inglese: http://www.woolworks.org/patterns/raglan.html
E anche in italiano: Le straordinarie tecniche di maglia

Come riportano anche le autrici dei testi queste istruzioni forniscono la "ricetta" per fare un maglione raglan su misura, esattamente sulle misure della persona. Provare per credere! =)

*Il tempo è proporzionale agli impegni, se avessi avuto tempo di procedere spedita come agli inizi in un paio di settimane l'avrei finito. E io sono moooolto lenta. =p

Leggi tutto...

Maglione finito!

Nessun commento:
Ricordate il maglione dell'ultimo post?
Finalmente settimana scorsa mi sono degnata di finirlo! =p


La foto è pessima, l'ho fatta al volo con l'autoscatto ma il maglione è caldissimoooo!!! *-*
E' il mio primo maglione fatto col metodo top-down, un metodo MERAVIGLIOSO! 
Ho ancora molti difetti da sistemare e migliorare soprattutto le misure delle maniche, imparare a fare qualche motivo per non fare tutti i maglioni a maglia rasata (dopo un po' diventa noioso!) ma... MA! Ne sono orgogliosa!! =)
Nei prossimi giorni vi posto tutte le indicazioni che ho trovato per imparare a fare il top-down e i rispettivi link =)
Pian piano torno al lavoro sul blog, un attimo di pazienza. =p

Froda
Leggi tutto...

Lavori in corso

2 commenti:
Latito sul blog, ma produco a casa.
Sono alle prese con 3 lavori in contemporanea, giusto per non farmi mancare nulla.

Tra lavori appena iniziati









e quasi finiti...









ci sono di mezzo i "compiti" del corso di cucito









E se per il maglione me la posso prendere con calma, gli altri due lavori devono essere finiti per il fine settimana in arrivo, quindi...
torno al lavoroooo!!! =)

Froda
Leggi tutto...

Di palo in frasca

2 commenti:
Al momento il lavoro al 70% è fermo sempre al settanta per varie altre cose da fare, spero da oggi di poter tornare a lavorarci.
Nel frattempo lancio una bomba, inizio a fare sul serio, basta scherzi...

Da sabato inizio un corso di taglio e cucito! *-*
Non vedo l'ora!!!! *-*
Leggi tutto...

Tic tic tic

4 commenti:
Le mani hanno re-iniziato a produrre, i ferri ticchettano, la lana scorre rivelando i suoi colori e la pazienza tiene tutto sotto controllo.
I risultati arriveranno =)
Leggi tutto...

Shopping al caldo

2 commenti:
Quando arriva l'estate mi prende il pallino per lo shopping "creativo", così mi ritrovo a comprare ferri per "quel nuovo lavoro che vorrei provare", cavi da aggiungere ai miei knit pro, lana, lane, lanina e lanuccia e al tutto si aggiunge una splendida reflex che mi aiuterà nel fotografare i nuovi lavori e ri-fotografare i vecchi.
Sarà una mania compulsiva da shopping afoso? O.o
Leggi tutto...

Pardon

2 commenti:
Negli ultimi tempi ho ricevuto delle mail da parte di alcune lettrici, vi chiedo pubblicamente scusa per il ritardo nelle risposte.
Come vi ho scritto, il pc è vecchio e mal tollera il caldo, e seppur sia supportato da mega ventole per raffreddarlo, è lento e carica in parecchio tempo.
Quindi nuovamente, scusatemi! 

Fortunatamente ora il clima è più fresco e siamo più veloci, se continua presto tornerò a pieno regime. =)

Oltretutto sta tornando la frenesia creativa alle mani, sto aspettando che il cervello recepisca il messaggio. =p

Un abbraccio
Froda
Leggi tutto...

"In pausa?!?!"

6 commenti:
Al momento fuori servizio.
Non riesco a creare, non so che materiale usare, che tecnica, che lavoro, che pattern.
Sono decisamente in stallo, in pausa da "blocco della creatività". Sigh!
Leggi tutto...

Ferma la censura. . .

Nessun commento:
Immaginate che un giorno intere sezioni della vostra biblioteca vengano rese inaccessibili. Non vi verrà mai detto quali specifici libri, e per quale ragione sono stati rimossi, ma troverete solo un cartello che vi informa che qualcuno, da qualche parte, per qualche ragione, ha segnalato che i libri di quella sezione violano i diritti di qualcun’altro. Immaginate che anche dagli scaffali accessibili della biblioteca qualcuno rimuova costantemente libri senza che voi o gli altri altri utenti della biblioteca, possiate sapere quali volumi sono stati rimossi, e senza che vi sia data la possibilità di valutare se la rimozione di tali libri viola alcuni dei vostri diritti fondamentali.
Credete che questo non possa accadere in una democrazia?
Se il diritto d’autore non sarà regolamentato in modo da garantire che anche nella sfera digitale ci sia il giusto equilibrio tra i diversi interessi presenti nella società, da strumento di emancipazione dei produttori di contenuti, esso diverrà inevitabilmente un sistema di controllo e censura pervasivo.
L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni con la Delibera 668/2010 del dicembre 2010 ha posto in consultazione un testo che mira ad introdurre un meccanismo che le consentirà di inibire completamente l’accessibilità ai siti posti fuori dal territorio italiano e di rimuovere contenuti sospettati di violare il diritto d’autore in modo automatico e prescindendo da qualsiasi requisito di colpevolezza accertato dell’Autorità giudiziaria.
Le sezioni della “biblioteca” Internet a cui non potrete più accedere includeranno portali informativi esteri sospettati di violare il diritto d’autore senza che ciò sia in qualche modo accertato, gran parte dei sistemi comunemente utilizzati per avere accesso alle informazioni necessarie  per lo scambio di software libero e per conoscere   le opere disponibili nel pubblico dominio e distribuite con licenze aperte.
I singoli “libri” rimossi includeranno articoli pubblicati da giornali,  banche dati di pubbliche amministrazioni e di privati, documenti riservati finiti in rete ed utili per conoscere fatti che l’opinione pubblica potrebbe non conoscere diversamente,  video amatoriali e fotografie con sottofondo musicale  caricate dagli utenti nelle piattaforme di condivisione, singole pagine di blog amatoriali contenenti anche un solo file in violazione del diritto d’autore.
Per scongiurare che tutto ciò avvenga in modo silenzioso, ci appelliamo all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni affinché effettui una moratoria sulla nuova regolamentazione sul diritto d’autore.
Nessuna nuova regolamentazione dovrà essere adottata finché il Parlamento non riuscirà ad essere sede di un grande dibattito pubblico alla ricerca di nuovi equilibri tra diritto d’autore e il pericolo di nuove censure e che porti ad introdurre misure che consentano la tutela del diritto alla conoscenza che la stessa Autorità Garante auspica.
Chiediamo questa moratoria perché sappiamo bene quanto regolamentazioni introdotte senza una corretta valutazione del loro impatto possano avere effetti molto diversi da quelli ipotizzati.
Chiediamo questa moratoria perché temiamo che i compiti che la regolamentazione affiderebbe all’Autorità Garante assumeranno dimensioni difficilmente gestibili dalla stessa Autorità e porteranno presto ad una congestione a cui seguirà probabilmente approssimazione o mera discrezionalità.
Riteniamo inoltre pericoloso che l’Autorità Garante si spinga a regolamentare direttamente ambiti che la Costituzione affida al potere legislativo e al potere giudiziario e che negli altri paesi sono stati oggetto di lunghe discussioni parlamentari o, come spesso è accaduto per la rete, di un’autoregolamentazione all’interno dei perimetri che le leggi tradizionali consentivano.
Ci appelliamo ai Parlamentari di tutti gli schieramenti affinché il Parlamento possa essere sede di un dibattito che coinvolga tutti gli attori della Rete e i maggiori esperti internazionali del settore.
In questo modo si otterrà il risultato di ridare al Parlamento il ruolo di interlocutore ineliminabile  con la società civile, e di rispettare il principio di separazione dei poteri dello Stato.

Per firmare la petizione e per ulteriori informazioni: http://sitononraggiungibile.e-policy.it/
Casualmente in tv non dicono niente, chissà perchè....

Potrebbe succedere al tuo blog o al tuo sito preferito, falla girare!
Leggi tutto...

Scialle in lana!

2 commenti:
Finalmente sono riuscita a fare le foto!! =D

Dalla bellissima lana che avete visto nel post precedente sono riuscita a sfornare ben due scialli per le mie nonne. Sono contentissima! =)
Uno è stato consegnato giusto stamani per la festa della mamma, l'altro attenderà ancora per qualche mese.



Sembrano identici e lo sono... quasi. Stesso pattern ma lunghezze differenti ;p

Il bellissimo pattern è il "La La's Simple Shawl" di Laura Linneman disponibile gratuitamente su Ravelry.

Purtroppo non so mettere il link diretto che vedo su altri blog (quello carino con il simbolo del download di Ravelry per intenderci..), in compenso ho visto ora che c'è anche la traduzione in italiano! Mi hanno battuta sul tempo =p

Un abbraccio e buona festa della mamma a tutte le mamme! =)
Leggi tutto...

Nell'attesa

Nessun commento:
In attesa che riesca finalmente a fare le foto dei due lavori che sono riuscita a tirar fuori da quei meravigliosi gomitoli che rendono tantissimo sia in sensazioni che in termini di "filo da usare", lancio un ode d'amore ai ferri circolari.
In particolare ai Knit pro Symfonie wood, una meravigliaaaaaaaa!
Mi sta venendo la tentazione di fare un altro acquisto folle di ferri... Sbavvvvvv! =)
Leggi tutto...

Meraviglia!

3 commenti:
Guardate qui cosa mi è arrivato!!! =)


Lana e Alpaca, tutto naturale e made in Italy... Meravigliaaaaa!!! =) 
Mi è tornata voglia di creare, immagino ve ne siate accorte dato che ultimamente avevo abbandonato un po' il tutto. =(
Presto diventerà.... Eh no! E' una sorpresa! Vedrete a lavoro finito! =p 
Leggi tutto...

Prime impressioni

2 commenti:
Continuo con gli esperimenti di bellezza =p
Eccomi per le prime impressioni!
Come prima prova mi sono tolta lo sfizio di provare l’epilazione normale e devo dire che il Silk-èpil 7 (l'epilatore 2 in 1) batte il mio vecchio baracchino 1 a 0.
Il dolore è sempre lo stesso ma si risparmia tempo perché prende più peli, così in poche passate ZAC! il gioco è fatto.
Quindi per la prova di epilazione a secco (come un normale epilatore) il Silk-epil 7 l'epilatore 2 in 1 della Braun vince! =)
Leggi tutto...

Passaparola

4 commenti:
Questo post è solo per le fanciulle - - -

Sono stata selezionataaaaaa!!!
All’inizio non ci credevo, ma sono stata scelta!
Per cosa? Per partecipare al progetto Silk-èpil 7 l'epilatore 2 in 1 della Braun organizzato dal sito Trnd.it
Cosa devo fare? Provare il favoloso nuovo Silk-èpil 7 della Braun, esprimere la mia opinione e fare il passaparola di questo gioiellino!
Sono fortunata, lo so! =)
Nei prossimi giorni vi terrò aggiornata di come procede, se avete domande o curiosità non esitate a fare domande, come cavia vi rispondo su quello che provo sulla mia pelle ed essendo nel progetto posso rivolgere direttamente le domande più particolari a chi di dovere, quindi, per dubbi, perplessità e curiosità, scrivetemi! =)

Ps. Vi lascio le foto dell'apertura del kit! =p




Leggi tutto...

Sciarpa lana pon-pon

2 commenti:
E due!
Questa è mia, mi sta tornando il periodo blu. =p

Sciarpa lana pon-pon

Ringrazio la mamma per avermi fatto da modella con entrambe le sciarpe =)

Leggi tutto...

Sciarpa lana pon-pon

5 commenti:
Finalmente riesco a mettere le foto delle sciarpe a pon-pon!!!
Questa è quella che ho fatto per la mamma.


Sciarpa lana Pon-Pon
Presto la foto dell'altra! =)
Leggi tutto...

Il problema senza la soluzione - Greenpeace

Nessun commento:

Facciamo girare anche questa?
In tv non la vedremo mai!!!

Il link alla pagina di Greenpeace che ne tratta: http://www.greenpeace.it/stopnucleare/
E qui il sito principale: http://www.greenpeace.org/italy/

Se non la facciamo girare noi, chi può farlo? =)
Leggi tutto...

Facciamola girare!

2 commenti:

Per chi come me sente il nervoso crescere nel vedere questa pubblicità-pietà, facciamola girare!


L’EQUIDISTANZA È UNO SPOT

Lo spot lanciato dal Forum Nucleare, con una spesa annunciata di tre milioni di euro, è un esempio di raffinata manipolazione dell’informazione: propina falsità sotto un apparente tono “equidistante” con le posizioni pro e contro rappresentate su una scacchiera.
Ci troviamo di fronte a una comunicazione assai più “ricercata” delle trasmissioni Rai con interventi tutti a favore tranne uno. Ma vediamo come lo spot traveste da “argomento razionale” due evidenti bufale.
Prima bufala: la gestione delle scorie. Nello scambio dei pro e contro, una voce si dice preoccupata del futuro, l’altra ribatte che le scorie prodotte sono quanto «una pedina a testa». La replica è che se si sommano le teste non è poi così poco. La voce pro conclude il batti e ribatti affermando che però «si possono gestire in sicurezza». Peccato che in nessuna parte del mondo, dopo 60 anni di sviluppo tecnologico – e dopo aver ricevuto la quota maggiore degli investimenti pubblici in ricerca e sviluppo energetico dei Paesi Ocse – questo miracolo sia ancora mai stato dimostrato.
Seconda bufala: la voce contro ricorda che, per fare a meno delle fonti fossili, ci sono le energie rinnovabili. La voce a favore del nucleare ribatte che tra cinquant’anni potrebbero non bastare. Qui la menzogna è duplice. In primo luogo tra cinquant’anni anche l’uranio estraibile a costi calcolabili sarà agli sgoccioli. In secondo luogo, la possibilità tecnica ed economica di uno scenario energetico totalmente basato sulle rinnovabili non è solo una fantasticheria degli ambientalisti: ci sono analisi di fonte industriale e istituzionale che lo dimostrano possibile almeno su scala europea.
A parte il dubbio su chi pagherà alla fine i costi di questa propaganda, dato che le norme in vigore per il nucleare prevedono fondi pubblici per «campagne informative» – tema sollevato da una interrogazione al Senato di Ferrante e Della Seta (Pd) – non sappiamo come si svilupperà questa ricca campagna di disinformazione pubblica.
Secondo l’ultimo sondaggio europeo sul tema nucleare dello scorso marzo (Eurobarometro) 55 su 100 italiani pensano che i rischi del nucleare siano superiori ai benefici, contro 27 che ritengono il contrario (un rapporto 2 a 1).
Semmai questa campagna venisse rimborsata da fondi pubblici saremmo di fronte a un paradosso: si useranno le risorse di tutti per cercare di convincere la maggioranza dei cittadini che ha torto.
Come reagiranno gli italiani? Certo che da quando il governo ha cominciato a parlare di nucleare, stando alle rilevazioni dell’Ipsos, l’opposizione è cresciuta.

Qui c'è il link all'articolo sul blog di Greenpeace: http://www.greenpeace.it/blog/?p=1784

Personalmente non mi piace parlare di politica in rete, purtroppo non essendoci un dialogo faccia a faccia è facile fraintere; sono però convinta che, al di là del discorso sui fondi pubblici, questa propaganda sul nucleare che ci propinano quotidianamente (su tutti i canali, digitali e non) sia una vera vergogna.  Sono contenta che anni fa abbiano abolito il nucleare e spero che presto arrivi un nuovo referendum. E' arrivato il momento di svegliarsi! 
Mi hanno passato la palla inviandomi il messaggio per diffonderlo, ora la passo a voi, sappiamo come il tam tam mediatico sui nostri blog arrivi anche molto lontano, facciamolo girare!
NB. Non commentate il post, se vi interessa fatelo girare, se non vi interessa guardate e passate oltre; non ho intenzione di iniziare discussioni o polemiche, il rimando al blog di Greenpeace serve per indirizzare lì le vostre domande o repliche.  Questo è il mio blog e voglio solo diffondere un messaggio per me importante, qualsiasi commento, sia pro che contro verrà  cancellato. Grazie!
Leggi tutto...

Auguri!

4 commenti:



Auguri a tutte le befane ed ai befanotti!
Leggi tutto...

Anno nuovo, nuovi propositi...

3 commenti:
In genere sono contraria ai buoni propositi fatti ad inizio dell'anno. I miei in genere durano 2 giorni, quindi ho smesso di farli da molto.
Questa volta non si tratta di buoni propositi, ma di appunti di "viaggio" nel mondo dei gomitoli. Ho sempre talmente tante idee che produco la metà di quello che ho in mente e sono sempre confusa sul da farsi; ora voglio mettere un po' d'ordine (sto ripulendo cassetti ed armadio... =p)...
E' più di un anno che non produco qualcosa per me, quindi per il momento, salvo altri bimbi in arrivo in famiglia (incrociamo le dita! =) ), ho deciso di fare qualcosa per me.
Ho appena finito di produrre una sciarpa per la mamma (doverosa) ed è in lavorazione una mia sciarpa. Si, mia! XD Così potrò sfoggiare anch'io finalmente qualcosa di mio.
Il prossimo progetto sarà uno scialle leggero che farò usando ancora una volta i circolari. Devo ancora trovare il modello ma dovrà essere semplice perchè con la maglia sono negata, però con un pizzico di novità rispetto al mio solito dritto e rovescio; quelli li ho imparati bene quindi mi sento pronta per avanzare un pochino di più. Di questi ne farò due, per entrambe le nonne che in tutte le stagioni sentono "quell'arietta sul collo" così lo farò leggero adatto alle mezze stagioni.
E poi.. e poi non lo so, mi riesce difficile vedere a lungo nel tempo, pochi appunti per volta e ben definiti, chissà che non riesca a sfornare finalmente tutti quei progetti da lungo tempo in attesa.
E voi? Quali sono i vostri propositi creativi per il nuovo anno? =)
Leggi tutto...

Copertina nuova - New baby blanket

6 commenti:
Ultimo lavoro del 2010 prima dei regali di Natale.






Last work of 2010 before the Christmas present.

Fatta tutta coi ferri circolari, credo di essermi ormai innamorata di questi.  <3
It's made with circular needles, I fall in love with them. <3

Froda
Leggi tutto...